Vini della Campania
FALANGHINA DEL SANNIO DOP

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE vino FALANGHINA DEL SANNIO DOP

Falanghina del Sannio DOP

La Denominazione di Origine Protetta “Falanghina del Sannio” identifica i vini Bianco, Spumante, Spumante di qualità, Spumante di qualità metodo classico, Vendemmia tardiva e Passito. Ciascun vino, ad eccezione del Passito, può essere accompagnato anche dall’indicazione di una sottozona: Guardia Sanframondi (o Guardiolo), Sant’Agata dei Goti, Solopaca e Taburno.

Uvaggio

Tutti i vini Falanghina del Sannio vengono prodotti con uve provenienti da vigneti con una quota minima dell’85% di vitigno Falanghina.

Caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche

Il Bianco (titolo alcolometrico volumico totale minimo 11% vol. o 11,5% vol. per le sottozone) si presenta color paglierino, con odore fine, floreale e fruttato e un sapore equilibrato, fresco e secco. Gli Spumanti (11,5% o 12% vol.) hanno tonalità paglierino, con possibili riflessi verdolini o dorati e una spuma fine e persistente; il profumo è fine e floreale, fruttato e fragrante; il sapore risulta fine, fresco e armonico e può essere extra brut, brut o extra dry (solo brut o extra brut per l’Alta qualità metodo classico). Anche il Vendemmia tardiva (13% e 13,5% vol.) risulta paglierino, con odore floreale, fruttato e composito e sapore secco, pieno ed equilibrato. Infine, il Passito (da 16% vol. a 16,5% vol. per le sottozone) è giallo dorato che tende all’ambrato; odore intenso, ampio e composito; sapore amabile o dolce, pieno e armonico.

Zona di produzione delle uve

La zona di produzione coincide con l’intera provincia di Benevento. Ha profilo prevalentemente collinare, con temperature miti e buona piovosità.

Specificità e note storiche

La storia della viticoltura beneventana ha origine nel II secolo a.C. In epoca romana, i vini prodotti in quest’area riscuotevano notevole successo e venivano venduti sia nel mercato di Pompei che in quello di Roma.

Falanghina del Sannio DOP

Tutti i vini Falanghina del Sannio vengono prodotti con uve provenienti da vigneti con una quota minima dell’85% di vitigno Falanghina.

Vini della Campania
EPOMEO IGP

Gli IGP “Epomeo” bianchi sono di color giallo paglierino e odore fruttato e floreale, accompagnato da sapore secco ed equilibrato. Il bianco passito si differenzia per il colore variabile in funzione del vitigno, il profumo intenso e il gusto dolce, di corpo. La versione rosso, invece, alla vista si presenta color rosso rubino, abbinato ad…

Leggi di +

Vini della Campania
FALERNO DEL MASSICO DOP

Il Falerno del Massico bianco (titolo alcolometrico volumico totale minimo 12% vol.) ha un aspetto bianco paglierino, con riflessi verdognoli. L’odore risulta vinoso e gradevole e il sapore asciutto e sapido. Il Falerno del Massico rosso (12,5% vol.) e la sua variante Riserva, invece, ha un’intensa tonalità rubino, che invecchiando tende al granato. L’odore libera…

Leggi di +

Vini della Campania
GRECO DI TUFO DOP

Il Greco di Tufo bianco è un vino dalla tonalità giallo paglierino, la cui intensità può variare. Manifesta un odore gradevole e intenso, fine e caratteristico. Al palato rilascia una sensazione di freschezza e un sapore armonico e secco. Il titolo alcolometrico volumico totale minimo è di 11,50% vol. Anche il Greco di Tufo Spumante…

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.