Vini della Campania
CATALANESCA DEL MONTE SOMMA, SOMMA IGP

L’Indicazione Geografica Protetta “Catalanesca del Monte Somma” o “Somma” comprende due tipologie di vini: bianco; passito.

Catalanesca del Monte Somma IGP

Uvaggio

I vini ad IGT “Catalanesca del Monte Somma” devono essere ottenuti dalle uve prodotte da vigneti con vitigno Catalanesca bianca per almeno l’85%. Il restante 15% può essere ottenuto da altri vitigni idonei per la provincia di Napoli.

Caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche

I vini ad IGT “Catalanesca del Monte Somma” bianchi presentano un colore giallo paglierino, con un odore intenso, floreale, fruttato, abbinato ad un sapore secco, caratteristico. La versione passito, invece, si caratterizza per un colore giallo dorato più o meno intenso, un profumo intenso ed un gusto dolce, aromatico, caratteristico. Il titolo alcolometrico volumico totale minimo è pari a 12,00% vol. per il bianco, 16,00% – 17,00% potenziale, di cui 13,50% – 14,00% svolto, per il passito.

Zona di produzione delle uve

La zona di produzione comprende gli interi territori amministrativi dei comuni di San Sebastiano al Vesuvio, Massa di Somma, Cercola, Pollena Trocchia, Sant’Anastasia, Somma Vesuviana, Ottaviano, San Giuseppe Vesuviano, Terzigno, tutti ricadenti in provincia di Napoli.

Specificità e note storiche

La varietà da sempre conosciuta con il nome Catalanesca, Catalana o Uva Catalana, nella zona vesuviana, sembra risalire al 1500. È un vitigno esclusivamente campano, precisamente del versante nord-occidentale del Monte Somma, nei comuni intorno al complesso vulcanico Somma-Vesuvio. La conformazione del territorio di produzione e l’esposizione prevalente dei vigneti, localizzati in zone particolarmente adatte alla coltivazione della vite, determinano un ambiente adeguatamente ventilato, luminoso, favorevole a tutte le funzioni vegeto-produttive della pianta.

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE vino CATALANESCA DEL MONTE SOMMA, SOMMA IGP

Vini della Campania
CASAVECCHIA DI PONTELATONE DOP

Sia il vino Rosso che il Rosso Riserva presentano le medesime caratteristiche organolettiche, differenziandosi solo sotto il profilo del titolo alcolometrico volumico totale minimo, che nel primo caso è di 12,5% vol. e nel secondo di 13% vol. Alla vista, il Casavecchia di Pontelatone si presenta rosso rubino, con intensità variabile e tendenza a virare…

Leggi di +

Vini della Campania
BENEVENTO, BENEVENTANO IGP

Il bianco ha un colore giallo paglierino, accompagnato da un sapore secco e abboccato, un profumo fruttato e floreale; la variante bianco passito ha un colore più dorato, un odore intenso e gusto amabile o dolce. Il rosso presenta un colore rosso rubino, un profumo floreale, fruttato e un sapore secco o abboccato; la versione…

Leggi di +

Vini della Campania
PAESTUM IGP

I vini a Indicazione Geografica Protetta “Paestum” bianchi presentano color giallo paglierino più o meno intenso, con profumo fruttato, floreale e sapore secco ed equilibrato. La versione Passito si distingue per il colore variabile, in funzione del vitigno, e il gusto amabile o dolce armonico. Il rosso è di color rubino, più o meno intenso,…

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.