Vini dell’Emilia Romagna
COLLI DI RIMINI DOP

“Colli di Rimini” è una Denominazione di Origine Protetta che identifica diverse tipologie di vini: Rosso, Bianco, Cabernet Sauvignon (anche Riserva), Biancame, Rébola (con varianti secco e passito) e Sangiovese (con versione Superiore e Riserva).

Colli di Rimini DOP

Uvaggio

Il Colli di Rimini rosso è ottenuto da uve provenienti da vigneti formati per una quota tra il 60 e il 75% da vitigno Sangiovese, accostato al Cabernet Sauvignon nero (tra il 15% e il 25%) ed eventualmente ad altri a bacca nera, come Merlot, Barbera, Montepulciano, Ciliegiolo, Terrano e Ancellotta (massimo 25%, da soli o congiunti). Nel bianco, invece, una quota tra il 50% e il 70% è di Trebbiano romagnolo, mentre una quota tra il 30% e il 50% è di Biancame bianco e Mostosa bianco; possono poi concorrere altri vitigni a bacca bianca (massimo 20%), anche aromatici (ma non oltre il 5%), coltivabili in Emilia Romagna. Per i vini Cabernet-Sauvignon, Biancame e Sangiovese la quota di uve dal relativo vitigno non può essere inferiore all’85%.

Caratteristiche chimico-fisiche e organolettiche

Il Rosso ha una colorazione rubino piuttosto intensa, associata ad un odore ampio e caratteristico e ad un sapore asciutto, di corpo pieno, che talvolta può risultare leggermente tannico. Il titolo alcolometrico minimo è di 11,5% vol. Nel Bianco (11% vol.), invece, la tonalità risulta paglierina, con diverse gradazioni di intensità; l’odore è delicato e spazia dal floreale al fruttato; il sapore è asciutto, sapido e armonico. Ulteriori peculiarità, puntualmente descritte nel disciplinare, si possono rintracciare nei vini con indicazione di vitigno.

Zona di produzione delle uve

La zona di produzione, compresa nella provincia di Rimini, è stretta tra la parte meridionale della Pianura Padana e l’inizio dell’Italia peninsulare.

Specificità e note storiche

Le prime attestazioni della viticoltura nella zona di Rimini risalgono all’VIII-VII secolo a.C. e sono costituite da ritrovamenti avvenuti nelle tombe villanoviano-etrusche.

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE vino COLLI DI RIMINI DOP

Vini dell’Emilia Romagna
COLLI BOLOGNESI DOP

Tutti i vini della denominazione Colli Bolognesi, siano essi bianchi o rossi, presentano un carattere assolutamente equilibrato dal punto di vista delle caratteristiche chimico-fisiche. La gradazione alcolica è ricompresa tra 11% vol. e 12,5% vol. Odori, aromi e gusto, invece, riprendono le peculiarità del vitigno di riferimento, come puntualmente indicato all’interno del disciplinare.

Leggi di +

Vini dell’Emilia Romagna
COLLI DI FAENZA DOP

Il Bianco (11% vol.) è giallo paglierino, con tonalità più o meno profonda. L’odore è intenso, delicato e fruttato, con sapore asciutto, sapido e armonico. Anche il Pinot bianco (11% vol.) è giallo paglierino, a volte con riflessi verdognoli; odore delicato e intenso e sapore asciutto, fresco e armonico. Identica tonalità e gusto anche per…

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.