Vini dell’Emilia Romagna
COLLI DI RIMINI DOP

“Colli di Rimini” è una Denominazione di Origine Protetta che identifica diverse tipologie di vini: Rosso, Bianco, Cabernet Sauvignon (anche Riserva), Biancame, Rébola (con varianti secco e passito) e Sangiovese (con versione Superiore e Riserva).

Colli di Rimini DOP

Uvaggio

Il Colli di Rimini rosso è ottenuto da uve provenienti da vigneti formati per una quota tra il 60 e il 75% da vitigno Sangiovese, accostato al Cabernet Sauvignon nero (tra il 15% e il 25%) ed eventualmente ad altri a bacca nera, come Merlot, Barbera, Montepulciano, Ciliegiolo, Terrano e Ancellotta (massimo 25%, da soli o congiunti). Nel bianco, invece, una quota tra il 50% e il 70% è di Trebbiano romagnolo, mentre una quota tra il 30% e il 50% è di Biancame bianco e Mostosa bianco; possono poi concorrere altri vitigni a bacca bianca (massimo 20%), anche aromatici (ma non oltre il 5%), coltivabili in Emilia Romagna. Per i vini Cabernet-Sauvignon, Biancame e Sangiovese la quota di uve dal relativo vitigno non può essere inferiore all’85%.

Caratteristiche chimico-fisiche e organolettiche

Il Rosso ha una colorazione rubino piuttosto intensa, associata ad un odore ampio e caratteristico e ad un sapore asciutto, di corpo pieno, che talvolta può risultare leggermente tannico. Il titolo alcolometrico minimo è di 11,5% vol. Nel Bianco (11% vol.), invece, la tonalità risulta paglierina, con diverse gradazioni di intensità; l’odore è delicato e spazia dal floreale al fruttato; il sapore è asciutto, sapido e armonico. Ulteriori peculiarità, puntualmente descritte nel disciplinare, si possono rintracciare nei vini con indicazione di vitigno.

Zona di produzione delle uve

La zona di produzione, compresa nella provincia di Rimini, è stretta tra la parte meridionale della Pianura Padana e l’inizio dell’Italia peninsulare.

Specificità e note storiche

Le prime attestazioni della viticoltura nella zona di Rimini risalgono all’VIII-VII secolo a.C. e sono costituite da ritrovamenti avvenuti nelle tombe villanoviano-etrusche.

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE vino COLLI DI RIMINI DOP

Vini dell’Emilia Romagna
ROMAGNA DOP

L’ampiezza e la diversità dei terreni su cui vengono coltivati i vitigni che danno vita ai vini Romagna fa sì che questi ultimi presentino caratteristiche organolettiche piuttosto variegate. Una duttilità che si manifesta in maniera palese soprattutto nei vini di Sangiovese, che esprimono pienamente il concetto di interazione tra vitigno e ambiente. Per una puntuale…

Leggi di +

Vini dell’Emilia Romagna
COLLI ROMAGNA CENTRALE DOP

Bianco (11% vol.) e Trebbiano (11,5% vol.) sono di colore paglierino, con odore delicato e fruttato (più vinoso nel Trebbiano) e sapore asciutto, sapido e armonico (più fresco nel Trebbiano). Rosso e Riserva (12,5% vol.) sono rubino intenso, impreziositi da profumo erbaceo e sapore asciutto, di corpo e talvolta un po’ tannico. Lo Chardonnay (11,5%…

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.