Vini del Veneto
SOAVE DOP

Nella denominazione di origine protetta “Soave” rientra l’omonimo vino bianco, nonché la sua versione Spumante e le produzioni con indicazione delle sottozone Classico e Colli Scaligeri.

Uvaggio

La produzione dei vini Soave avviene partendo da uve che provengono da vigneti composti dai vitigni Garganega (minimo 70%), Trebbiano di Soave e Chardonnay (non più del 30%, da soli o congiuntamente). Nella quota del 30%, però, è possibile anche far rientrare, fino ad un massimo del 5%, altri vitigni a bacca bianca, non aromatici, idonei alla coltivazione in provincia di Verona.

Caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche

Il vino Soave, anche nelle sue varianti Classico e Colli Scaligeri, si presenta con un aspetto giallo paglierino che può tendere al verdognolo. L’odore che rilascia è caratteristico, con un profumo intenso e delicato, e si abbina ad un sapore di medio corpo, asciutto, armonico e leggermente amarognolo. Il titolo alcolometrico volumico totale minimo spazia dai 10,5% vol. della versione base agli 11% vol. dei vini con menzione di sottozona. Caratteristiche organolettiche analoghe si ritrovano anche nello Spumante (11% vol.), prodotto nelle versioni extra brut, brut, extra dry o dry; differisce solo per una maggiore brillantezza della colorazione, impreziosita anche dalla presenza di una spuma fine e persistente.

Zona di produzione delle uve

L’area di produzione dei vini Soave D.O.C. è compresa nella porzione centro-occidentale della regione dei Monti Lessini in posizione prossima al punto di immersione nella Pianura Padana.

Specificità e note storiche

Già in epoca romana, la zona dei vini Soave era conosciuta per la particolare intensità della produzione vitivinicola, caratteristica presente ancora oggi. Negli anni, all’abbondanza delle coltivazioni si è aggiunto anche un innalzamento del livello qualitativo che ha contribuito a rendere rinomate le produzioni locali.

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE vino SOAVE DOP

Vini del Friuli Venezia Giulia
CARSO – KRAS DOP

Al di là delle peculiarità di ogni tipologia, che riflettono le caratteristiche del vitigno prevalente, si rintracciano elementi ricorrenti che accomunano i vini Carso-Kras, a seconda che siano bianchi o rossi. I bianchi presentano una colorazione giallo paglierino, con possibili riflessi dorati di diversa intensità. Al palato risultano gradevolmente morbidi e liberano profumi intensi e…

Leggi di +

Vini del Friuli Venezia Giulia
FRIULI LATISANA DOP

Il Bianco (10,5% vol.) è paglierino, con differenti livelli di intensità, e presenta odore delicato e gradevole e sapore armonico e asciutto. Il Rosso (10,5% vol.) emerge per la tonalità rubino, con odore caratteristico, vinoso e armonico e sapore asciutto, morbido, fine e leggermente erbaceo. Il Rosato (10,5% vol.) è di un rosso poco intenso,…

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.