Vini del Piemonte
VALSUSA DOP

La Denominazione di Origine Protetta “Valsusa” identifica una particolare tipologia di vino rosso, prodotto anche nella variante Novello.

Uvaggio

Per la produzione dei vini Valsusa è necessario l’uso di uve provenienti da vigneti composti, al loro interno, dai vitigni Avanà, Barbera, Dolcetto e Neretta cuneese, che possono essere presenti singolarmente o congiuntamente e devono comunque rappresentare una quota minima del 60%. Il restante 40% può essere costituito da altri vitigni a bacca rossa, di tipo non aromatico.

Caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche

Il Valsusa rosso, nella sua versione base, si presenta con una tonalità rubino dall’intensità variabile e talvolta impreziosita da riflessi aranciati. L’odore risulta intenso, caratteristico e vinoso, arricchito da evidenti note fruttate, e si abbina a un sapore asciutto, armonico, acidulo e moderatamente tannico, che talvolta può rilasciare anche un lieve sentore di legno. Il titolo alcolometrico volumico totale minimo è 11% vol. Nella variante Novello si ritrovano caratteristiche organolettiche molto simili, mancano però i riflessi aranciati e si perde la vinosità dell’odore e l’asciuttezza del sapore.

Zona di produzione delle uve

La Val di Susa, culla della denominazione, è una peculiare vallata piemontese, che ha la caratteristica di risultare piuttosto protetta dai venti freddi, tanto da conservare specie vegetali tipiche dei climi mediterranei.

Specificità e note storiche

Una fondamentale testimonianza della viticoltura in Valsusa è rappresentata dal documento con cui, nel 739 d.C., Abbone, fondatore del monastero benedettino della Novalesa, lasciava proprio a questo tutti i suoi averi, tra cui numerosi terreni adibiti a vigneto.

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE VALSUSA DOP

Vini del Piemonte
NEBBIOLO d’ALBA DOP

Il Rosso è color rubino, tendente al granato; ha odore fruttato e caratteristico, con sapore secco, vellutato e armonico; il titolo alcolometrico volumico totale minimo è 12% vol. (12,5% vol. con menzione di vigna). La variante Superiore mantiene le stesse colorazioni e note di gusto, ma ha un profumo fruttato e caratteristico, impreziosito da eventuali…

Leggi di +

Vini del Piemonte
CISTERNA D’ASTI DOP

Il Cisterna d’Asti si presenta in una intensa tonalità rosso rubino. Ha un profumo altrettanto intenso e caratteristico, con elementi di fruttato. Al gusto risulta vinoso, delicato, armonico e talvolta vivace. Infine, il titolo alcolometrico volumico totale minimo è pari a 11,5% vol. Nella versione Riserva, la colorazione vira verso il granato, proprio a causa…

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.