Vini del Piemonte
ERBALUCE DI CALUSO o CALUSO DOP

“Erbaluce di Caluso” o “Caluso” è la Denominazione di Origine Protetta con cui si definiscono gli omonimi vini bianchi, comprese le loro varianti: Spumante, Passito e Passito Riserva.

Uvaggio

L’uva con cui vengono prodotti deve appartenere esclusivamente al vitigno Erbaluce. Sono quindi realizzati in purezza.

Caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche

Il Caluso è un vino bianco che si presenta giallo paglierino, con odore vinoso, fine e caratteristico. Altrettanto caratteristico è il sapore, con il suo tono secco e fresco. Il titolo alcolometrico volumico totale minimo è di 11,00% vol. La variante Spumante ha la medesima colorazione, accompagnata da una spuma fine e persistente. L’odore delicato incontra un sapore fresco e fruttato. Il titolo alcolometrico volumico totale minimo è di 11,50% vol. Nel Passito (17,00% vol.), invece, si ammira un colore più intenso, dal giallo oro all’ambrato scuro. L’odore è delicato, il sapore armonico, pieno e vellutato. Analoghe caratteristiche anche per il Passito Riserva, che si distingue però per un profumo più intenso. Queste ultime due varianti possono presentare sentore di legno se lasciate invecchiare in botti di questo materiale.

Zona di produzione delle uve

La zona di coltivazione dell’Erbaluce si estende nel territorio di 37 comuni nelle Province di Torino, Vercelli e Biella, racchiusa nella conca morenica e canavesana tra Ivrea e Caluso. Il terreno è sabbioso e ciottoloso, i rilievi sono dolcemente collinari.

Specificità e note storiche

La versione Spumante del Caluso Erbaluce prevede una fermentazione con permanenza dei lieviti di almeno 15 mesi. L’invecchiamento del Passito invece è fissato a 36 mesi, che salgono a 48 per il Passito Riserva.

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE VINO ERBALUCE DI CALUSO o CALUSO DOP

Vini del Piemonte
PIEMONTE DOP

L’ampiezza della zona di produzione e la numerosità dei vitigni coltivati rende impossibile ridurre e semplificare la ricchezza delle caratteristiche organolettiche che sanno esprime i vini Piemonte. All’interno del disciplinare è possibile consultare una puntuale descrizione di tali caratteristiche, associate a ciascuna tipologia di vino.

Leggi di +

Vini del Piemonte
STREVI DOP

Alla vista, lo Strevi si presenta color giallo oro, con diverse gradazioni di intensità e la possibile presenza di riflessi ambrati. Le note olfattive rivelano un odore ampio e caratteristico, che si accompagna ad un sapore altrettanto tipico, dolce e armonico, in cui talvolta emerge la predominanza di frutti maturi. Il titolo alcolometrico volumico totale…

Leggi di +

Vini del Piemonte
VALSUSA DOP

Il Valsusa rosso, nella sua versione base, si presenta con una tonalità rubino dall’intensità variabile e talvolta impreziosita da riflessi aranciati. L’odore risulta intenso, caratteristico e vinoso, arricchito da evidenti note fruttate, e si abbina a un sapore asciutto, armonico, acidulo e moderatamente tannico, che talvolta può rilasciare anche un lieve sentore di legno. Il…

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.