Cicoria a Grumolo – Insalata paesana

La cicoria a grumolo, conosciuta anche come insalata paesana (il termine paesana veniva usato soprattutto in passato perché veniva coltivata direttamente nei prati seminandola a spaglio e con poche cure) è un ortaggio da seminare in estate da luglio a settembre e che viene raccolta anche ad inverno inoltrato. Il vantaggio della cicoria a grumolo è che trova spazio negli orti in un periodo poco utilizzato per altre colture ed è molto semplice da coltivare. Come tutte le cicorie ha un gusto dalla caratteristica nota amara. Di questa cicoria abbiamo due varietà: il grumolo rosso e l’insalata da grumolo verde.

View More Cicoria a Grumolo – Insalata paesana

Broccolo

Il broccolo è una verdura di semplice coltivazione della famiglia delle brassicacee o crucifere. Si tratta di una pianta che non chiede molto al terreno e con una buona capacità di resistenza al freddo, che permette ai broccoli di stare nell’orto autunnale, con una semina estiva. I broccoli sono parenti stretti del cavolfiore, pianta che è stata selezionata per le infiorescenze bianche, mentre il broccolo mantiene il colore verde nei fiori e un sapore più marcato. Come verdura il suo pregi sta nell’esser saporita e nelle importanti proprietà benefiche di cui è ricca: è un antitumorale, pieno di vitamine e carotenoidi dall’azione antiossidante. Si impiega in cucina come contorno o condimento della pasta, non dovrebbe mancare in un bell’orto famigliare.

View More Broccolo

Lattuga

Le lattughe sono piante della famiglia delle composite, sono molto diffuse negli orti famigliari. Si tratta di un’insalata che si coltiva come pianta annuale, evitando che vada in seme, per raccogliere le foglie quando sono ancora tenere, buone da mangiare crude. Sono diverse le varietà di lattuga diffuse, possiamo sostanzialmente dividerle in due famiglie: le lattughe da cespo e quelle da taglio, dette anche lattughini. Le lattughe da cespo producono appunto un cespo sviluppato, quando è pronto si raccoglie tutta la pianta, ne fanno parte ad esempio la lattuga canasta e la regina dei ghiacci. Le insalate da taglio, come la pasqualina o la biscia rossa, permettono invece più raccolte all’anno, prendendo solo le foglie.

View More Lattuga

Cavolfiore

I cavolfiori sono uno dei principali ortaggi della famiglia dei cavoli (scientificamente dette piante brassicacee o crucifere). Si tratta di una coltivazione interessante, che non può mancare in un buon orto biologico, anche perché questi cavoli non temono il freddo: il cavolfiore può occupare le parcelle dell’orto anche nei mesi autunnali quando le varietà seminabili diminuiscono. La pianta ha un ciclo colturale biennale, forma una radice fittonante profonda che serve a sostenere il fusto, sulla cui sommità si formerà una corposa infiorescenza a palla. Quest’ultima è chiamata corimbo ed è appunto è la parte che si mangia.

View More Cavolfiore

Ravanelli

I rapanelli o ravanelli sono ortaggi della famiglia delle crucifere, la radice si coltiva perché fornisce all’orticoltore un’ottima verdura fresca, adattissima al consumo in insalata.Si tratta di una pianta abbastanza resistente ad attacchi di parassiti, dal ciclo colturale breve (generalmente intorno ai 30 giorni).Può essere quindi ottima da coltivare nell’orto famigliare con semina scalare per essere sempre provvisti di ortaggi da raccogliere e mangiare.

View More Ravanelli

Rucola

La rucola viene chiamata anche ruchetta o ruca, il suo nome botanico è Eruca vesicaria ed è una pianta della famiglia delle brassicacee o crucifere, parente quindi di cavoli e rapanelli. Come proprietà l’ortaggio ha un buon contenuto di sali minerali e la ruchetta fresca è anche ricca di vitamina C. Si tratta di una pianta molto semplice da far crescere e produttiva, per questo è una coltivazione consigliata dell’orto famigliare biologico. Dal punto di vista delle avversità capita spesso di trovare le foglie bucherellate da altica e altri piccoli insetti, che fanno danni più estetici che di sostanza. Il bello di questa coltura è che è molto rustica e quindi si può tenere per buona parte dell’anno, inoltre ha un ciclo colturale breve, quindi dalla semina alla raccolta il passo è breve.

View More Rucola

Valeriana o soncino

La valeriana è un’insalata molto coltivata negli orti famigliari perché ha una buona resistenza al freddo ed eventualmente viene bene anche sotto tunnel o serra fredda, si tratta quindi di una coltivazione ottima per i mesi invernali, inoltre si può far crescere facilmente anche in terrazzo sul balcone ed è molto semplice come ortaggio.

View More Valeriana o soncino

Bieta da coste

La bieta da coste è un ortaggio da foglia della famiglia delle chenopodiaceae, si tratta di una pianta orticola biennale che si coltiva come annuale. E’ un’ottima verdura da cucinare cotta, ricca di vitamine e di ferro, si coltiva facilmente nell’orto e si raccoglie tagliando le foglie.

View More Bieta da coste

Cipolla

La cipolla ha dietro di sé una storia millenaria: praticamente tutti i popoli dell’antichità ne facevano uso, spesso in quantitativi notevoli. I Greci la conoscevano sicuramente già in epoca omerica, i Romani ne facevano largo impiego, Caldei ed Egizi la coltivavano in modo diffuso. Per questi ultimi essa rappresentava un cibo sacro e costituiva la base per gran parte delle pietanze. Anche gli Israeliti, durante il periodo di schiavitù in Egitto, impararono ad apprezzare questo alimento, tanto è vero che nella Bibbia troviamo un passo che descrive l’esodo del popolo di Israele, nel quale gli Ebrei, costretti a cibarsi di manna, rimpiangono, insieme ad altri cibi, anche le dolci cipolle dell’Egitto

View More Cipolla