Susino Massina PAT

Prodotto Agroalimentare Tradizionale della LIGURIA

Varietà da frutto tipica della val di Magra, la susina Massina appartiene alla famiglia delle drupacee, genere prunus. La pianta di questo delizioso frutto ha portamento assurgente con rami eretti. Le foglie, di piccole dimensioni, si presentano di forma ovale e consistenza coriacea, con una certa tomentosità nella pagina inferiore. Il frutto è rappresentato da una drupa di colore violaceo e di medie dimensioni. La polpa, consistente e soda, rende questa susina resistente alle manipolazioni e al trasporto.

Susino massina

Di facile propagazione attraverso i polloni radicati, come metodo per la moltiplicazione può essere utilizzato anche l’innesto. La pianta è molto rustica e adattabile anche a terreni compatti, argillosi e calcarei; inoltre risulta piuttosto tollerante all’elevata umidità ma non ai ristagni idrici in quanto ha un apparato radicale piuttosto superficiale. Come forma d’allevamento si consigliano quelle tradizionali come il vaso a pieno vento, con sesti d’impianto (distanza da e tra una pianta e l’altra) di metri 5 x 5. La maturazione del frutto avviene nel mese di agosto.

Zona di produzione: Bassa val di Magra (La Spezia)

Curiosità:

La storia del susino Massina risale agli anni ’60, come testimoniano gli agricoltori della zona e le pubblicazioni agricole dell’epoca, dalle quali emerge quanto la frutticoltura fosse importante nell’economia rurale della bassa val di Magra negli anni ’50 e ’60, con note di rilievo proprio per la coltivazione del susino.

Dai primi dati morfologici sui susini, indicati come quelli storici, si può affermare che le piante hanno proprio 40-50 anni di età.

Trofie e trofiette PAT

Pasta a zig-zag, a forma di serpentello, della lunghezza di cm 1,5-2, cilindrico con gli estremi più sottili rispetto al centro.

Zona di produzione:Recco e Levante genovese
Curiosità:Con il termine trofie nel genovesato si intendono gli gnocchi, cioè un impasto di farina e patate; con il termine trofiette si intende la versione antica degli gnocchi, di…

Leggi di +

Ciappe PAT

In dialetto ligure, ciappa significa pietra piatta sottile come la lastra di ardesia il cui nome deriva da ardere: infatti grazie alle sue caratteristiche fu sicuramente uno dei primi metodi di cottura usate dall’uomo. Ancora oggi si utilizza questo strumento per cucinare la carne e il pesce senza l’aggiunta di grassi; noto è il tonno in sciä ciappa….

Leggi di +

Patata di Pignone PAT

A memoria d’uomo le patate a Pignone sono state sempre coltivate e, per la loro qualità, sono da sempre molto apprezzate sia sul mercato provinciale che regionale. Durante la Seconda Guerra Mondiale le donne di Pignone andavano nelle marine (sulla costa) con la cesta in testa a vendere le patate e a barattarle con il sale e…

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.