Pompelmo, Citrus paradisi

DESCRIZIONE PIANTA

Quest’albero ha dei frutti davvero importanti per le loro proprietà salutari e anche per il loro gusto inconfondibile. I pompelmi fanno molto bene in quanto sono ricchi di vitamina C. Contengono diversi sali minerali, acqua, vitamine, fibre e la quantità di zuccheri non eccessiva fa in modo che possano essere indicati come frutti consigliati nelle diete. 

CLASSIFICAZIONE BOTANICA

DOMINIO: Eukaryota
DIVISIONE: Magnoliophyta
CLASSE: Magnoliopsida
ORDINE: Sapindales
FAMIGLIA: Rutaceae
GENERE: Citrus paradisi

STORIA E CURIOSITÀ

Il pompelmo è l’unico agrume che si suppone non provenga dall’Asia sudorientale, ma dall’America Centrale. Si dice sia stato scoperto nel 1750, probabilmente a Barbados o alle Bahamas. Non ci sono dati certi in proposito, ma esiste l’ipotesi per cui anche il pompelmo sia giunto in Europa assieme all’arancio dall’Estremo Oriente attraverso l’Asia per la Via della seta, il che collocherebbe la sua origine nella patria di tutti gli altri agrumi. È comunque vero che in Europa era stato usato a lungo solo come pianta ornamentale. Il frutto è diventato popolare solamente nel XIX secolo. Oggi, il pompelmo si coltiva in tutto il mondo. Ne sono i maggiori produttori gli USA, con piantagioni in Florida e Texas. Nell’Italia Meridionale, è coltivato oggi negli agrumeti della Piana di Catania, e della Conca d’Oro in Sicilia.

TERRENO

Il terreno per la coltivazione del pompelmo deve essere sciolto e molto ben drenato. Proprio per questo è opportuno mescolare al terreno anche della sabbia e della ghiaia, in modo da evitare che ci sia dell’acqua stagnante. E’ importante anche che il terreno sia molto fertile. A questo scopo provvediamo con delle concimazioni, che vanno effettuate soprattutto in autunno e in primavera.

TIPOLOGIA PIANTA

È un albero sempreverde alto solitamente dai 5 ai 6 metri, ma può raggiungere i 13-15 metri. Le sue foglie sono di colore verde scuro, lunghe e sottili. Produce fiori bianchi composti da quattro petali. Il frutto ha un aspetto globoso di diametro di 10–15 cm ed è composto da spicchi incolori.

ANNAFFIATURA

Durante il periodo estivo, è importante controllare quando il terreno è troppo secco e di conseguenza intervenire attraverso una regolare irrigazione.

ESPOSIZIONE

Tenendo conto delle esigenze di questa pianta, che non sopporta le gelate e il freddo, essa predilige una posizione ben soleggiata, che sia riparata dal vento.

MALATTIE E PARASSITI

Il pompelmo è soggetto ad attacchi di parassiti, il più pericoloso è il fungo che provoca il cancro gommoso, infatti colpisce il tronco provocando la morte della pianta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.