Piscialetta PAT

Prodotto Agroalimentare Tradizionale della Puglia

Piscialletta, pizzi (Lecce).

Sorta di ciambella confezionata  incorporando a del comune impasto di pane  dell’olio extravergine di oliva, peperoncino (talvolta pepe), capperi e pomodori.

Descrizione delle metodiche di lavorazione, conservazione e stagionatura

Originariamente, costituiva una preparazione prettamente familiare, in occasione della settimanale preparazione casalinga del pane. Oggi vengono preparate appositamente. Al comune impasto utilizzato per fare il tradizionale pane di grano duro – cioè con farina di grano duro, acqua, sale e lievito madre –  si aggiunge il condimento (ottenuto facendo soffriggere dei pomodori da serbo gialli, olive nere, cipolla e un po’ d’origano). Si amalgama il tutto, ottenendo un impasto cremoso; questo viene prelevato con un mestolo e posto velocemente sul piano del forno a legna a fiamma diretta. Si andranno così a formare delle ciambelle basse e dalla consistenza morbida.

Territorio

Provincia di Lecce, in particolare il comune di Surbo

Fico secco Mandorlato di San Michele Salentino PAT

Il Fico Secco Mandorlato è una versione modificata e “arricchita” del Fico Secco già in uso come cibo di riserva dalle legioni romane e successivamente come dolce “povero” in molte famiglie pugliesi. L’idea di rendere più gustoso il fico secco si è divulgata a San Michele Salentino nel primo dopoguerra (1946/1947) vista anche l’abbondanza di…

Leggi di +

Cuturusciu PAT

“Tarallo morbido” prodotto incorporando al comune impasto di pane olio extravergine di oliva, pepe nero e  sale grosso. Al comune impasto utilizzato per fare il tradizionale pane di grano duro (farina di grano duro,acqua,sale e lievito madre) si aggiunge dell’olio extravergine di oliva, una modica quantità di pepe nero e una piccolissima quantità di sale…

Leggi di +

Carciofi di Putignano PAT

Fin dal 1585 furono note le qualità terapeutiche del carciofo, infatti il medico romano Castore Durante, nel suo Herbario nuovo, enumera le eccezionali doti del carciofo: “sollecita il flusso della bile, spurga i reni, facilita la prima digestione, elimina ogni cattivo odore della pelle, sana alcune malattie della cute e infine Venerem stimulat……

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *