Miele friulano di rododendro PAT Friuli Venezia Giulia

Il Miele di Rododendro del Friuli Venezia Giulia è un prodotto raro e prezioso, ottenuto dal nettare dei fiori di rododendro che crescono ad alte quote nelle zone montane della regione. Questo miele si distingue per il suo colore chiaro, l’aroma delicato e le sue proprietà benefiche. È una specialità delle Alpi friulane, dove l’aria pura e l’ambiente incontaminato contribuiscono alla sua qualità unica.

Caratteristiche:

  • Colore: Chiaro, da quasi trasparente a giallo paglierino
  • Aroma: Delicato e floreale, con leggere note fruttate
  • Sapore: Dolce e leggero, con un retrogusto fine e aromatico
  • Consistenza: Fluida, tende a cristallizzare lentamente
  • Ambiente: Alpi friulane, in particolare nelle zone montane sopra i 1500 metri dove fiorisce il rododendro

La produzione del miele di rododendro segue metodi tradizionali che rispettano la natura e garantiscono la massima qualità del prodotto finale. Le api raccolgono il nettare dai fiori di rododendro che fioriscono in estate. Il nettare viene trasformato in miele all’interno dell’alveare. Il miele viene estratto dai favi mediante centrifugazione, in seguito viene filtrato per eliminare impurità e successivamente invasettato.

Tradizionalità

Il Miele di Rododendro è una delle eccellenze del patrimonio agroalimentare del Friuli Venezia Giulia. La sua produzione è strettamente legata alle fioriture estive in alta montagna, richiedendo condizioni ambientali specifiche e una raccolta accurata. Questo miele non solo rappresenta un alimento di alta qualità, ma anche un simbolo della biodiversità e della ricchezza naturale. Un vero gioiello delle Alpi friulane, con il suo sapore delicato e le sue proprietà benefiche. È un miele che racconta una storia di tradizione, natura e cura, offrendo un’esperienza gustativa unica e raffinata.

Territorio di produzione: Alpi friulane, in particolare nelle zone montane sopra i 1500 metri dove fiorisce il rododendro

Frico PAT Friuli Venezia Giulia

L’origine del “frico” (quella croccante è solo una delle numerose versioni esistenti; ma ve ne sono moltissime, nelle quali al formaggio – più o meno stagionato – vengono aggiunti altri ingredienti, come cipolle, patate, mele, erbe aromatiche) si perde veramente nella notte dei tempi. La prima ricetta scritta, con il nome di “Caso in patellecte”…

Continua a leggere

Patate di Ribis e Godia PAT Friuli Venezia Giulia

La coltivazione della patata a pasta bianca nel comune di Reana del Rojale risale a tre generazioni, e negli anni ha subito qualche variazione; negli anni cinquanta le patate da seme venivano acquistate dalla Carnia, dove venivano coltivate solo varietà a pasta bianca (Bianca carnica, Slava). Negli anni sessanta, con l’arrivo sul mercato delle varietà…

Continua a leggere

Salame all’aceto o Salamp cul Asêt PAT Friuli Venezia Giulia

Il Salame all’Aceto, conosciuto in friulano come Salamp cul Asȇt, è un piatto tipico della cucina friulana. Questa preparazione, semplice ma saporita, prevede la cottura del salame fresco in aceto, che ne esalta il gusto e ne ammorbidisce la consistenza. È un piatto rustico, radicato nella tradizione contadina del Friuli Venezia Giulia.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *