Melanzana violetta casalese PAT

Prodotto Agroalimentare Tradizionale del PIEMONTE

La Melanzana violetta locale, nota come Melanzana violetta casalese e riconducibile alla famiglia delle solanacee (Solanum melogena L.), è una varietà selezionata in loco e coltivata all’interno di piccole realtà produttive locali sino alla seconda metà degli anni ‘90. L’ecotipo casalese di melanzana violetta presentava bacche di forma cilindrica o leggermente ovale, di color viola purpureo brillante con sfumature biancastre. La polpa interna si presentava di colore bianco, con presenza di semi a maturità.

Violet Eggplant isolated on white background, Melanzana viola seta

Le produzioni, di norma ottenute in coltivazioni di pieno campo, iniziavano a luglio per finire a settembre (per i trapianti di aprile/maggio). Negli ultimi anni la coltivazione di Melanzana violetta casalese si è azzerata; nell’indagine territoriale condotta alla fine degli anni ’90 sul territorio casalese non è stato possibile reperire informazioni più specifiche relative a questo materiale né prelevare del seme da riporre nella “Banca del Germoplasma”.

ZONA DI PRODUZIONE

La zona di coltivazione è il Casalese, in particolare i comuni alessandrini di Frassineto Po e Villanova
Monferrato.

TRADIZIONALITÀ

La presenza e la coltivazione della Melanzana violetta casalese nel Casalese risale a parecchie decine di anni fa ed è stata documentata da studi storici locali. Oggi questo materiale genetico è estinto e non più reperibile sul mercato.

Antico dolce della Cattedrale PAT

L’Ansenta è una sorta di brioche di forma ovale, del peso variabile dai 100 ai 150 g, preparata dalle panetterie di Cigliano (TO), che attualmente la producono tutto l’anno con metodi in parte differenti: alcune utilizzano infatti un impasto a lenta lievitazione con pasta madre, mentre altre impiegano lievito di birra abbinato a pasta di…

Leggi di +

Farina per polenta tradizionale di Langa PAT

La polenta è prodotta con quattro varietà tradizionali di mais quali: l’ottofile, la pignolet, il Marano, la Quarantina. tutte e quattro le varietà di mais necessitano di cure maniacali nel mantenere la purezza della tipicità che si ottiene con la selezione annuale delle migliori pannocchie che vengono accantonate per essere utilizzate come seme per la…

Leggi di +

Zabaione PAT

Lo zabaione, che in Piemonte è chiamato anche zabaglione, è una crema soffice, spumosa e leggera, preparata con vino, zucchero e rossi d’uovo. La sua origine data per certo da alcuni secoli, e la storia della sua invenzione rimane legata, più che a unacertezza, a una serie di congetture, tutte molto affascinanti. Questa crema ha…

Leggi di +

Ciciu ’d Capdan PAT

Il Ciciu ’d Capdan, letteralmente il “pupazzo di capodanno” è un dolce povero tradizionale, fatto in genere con pasta di pane dolce e foggiato con forma di pupazzo. Come dice il nome si tratta di un prodotto da ricorrenza, diffuso in tutto il periodo natalizio, da novembre fino all’epifania.

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.