Maccheroni della Garfagnana PAT Toscana

Prodotto Agroalimentare Tradizionale della Toscana

Pasta, spianata a mano sottile, fatta a strisce larghe da 6-10 cm di colore giallo paglierino. Gli ingredienti impiegati sono: farina di grano, uova (in numero da 3 a 5 per 1 Kg di farina, in funzione della durezza desiderata dell’impasto), acqua e sale. Il tutto viene impastato e “menato” bene fino a ottenere un impasto omogeneo e sodo. Una volta lasciato riposare l’impasto per circa 1 ora, viene poi spianato con il matterello per arrivare ad una sfoglia abbastanza sottile che poi viene tagliata a strisce larghe da 6 a 10 cm. Le strisce ottenute vengono lasciate stese su un tavolino e fatte seccare per una miglior cottura e per evitare che si attacchino.

Pappardelle with boar ragu. Tuscan typical recipe of italian pasta.

Tradizionalità

Il termine “maccheroni” non ha un’etimologia precisa, esistono delle ipotesi come quella di derivazione dal greco classico “makaros” che significa felice, beato, quindi il cibo dei beati, per l’usanza di servirlo nei banchetti funebri; ma esiste anche un’altra ipotesi che riporta la parola al verbo “maccare” cioè impastare. La società Garfagnina, nel periodo precedente il 1950, era prevalentemente rurale, composta da agricoltori di alta collina la cui alimentazione era costituita da piatti semplici composti da pochi ingredienti, perché pochi erano i prodotti che la terra offriva. Solo nelle grandi occasioni (Pasqua, Natale, festa del Patrono, quando si cucinava il maiale e si battevano le castagne ecc.) venivano preparati i “Maccheroni” conditi prevalentemente con sugo di carne.

Produzione: Oggi i maccheroni vengono preparati soprattutto in occasione della Sagra che si tiene a Sillicagnana nel comune di San Romano in Garfagnana, ogni anno a fine Luglio (la ricorrenza viene festeggiata da 30 anni). Questa tradizione prosegue anche presso qualche famiglia soprattutto quelle di origini rurali. Essendo una produzione di nicchia non esistono dati relativi ai quantitativi prodotti.

Territorio di produzione

Si producono in tutta la Garfagnana, in provincia di Lucca.

Tizzone di Giustagnana PAT Toscana

Il tizzone è un insaccato tipico della frazione di Giustagnana, nel comune di Seravezza. È diffuso in due formati, uno di forma allungata del peso di circa 700 gr – 1 kg e l’altro di forma più rotondeggiante del peso di 4-6 kg. Il sapore è intenso e il gusto di affumicato rende questo salume…

Leggi di +

Pomodoro grinzoso sanminiatese PAT Toscana

Il prodotto è conosciuto sin dall’antichità nel territorio sanminiatese, data certa la possiamo trovare nella pubblicazione del Canonico Don Luciano Marrucci “Come tacevano le cicale in quell’estate del 1944” e dalle dichiarazioni verbali di alcuni anziani agricoltori del territorio di San Miniato. Prova certificata che la zona del comune di San Miniato era interessata fin…

Leggi di +

Pecorino delle Colline senesi PAT Toscana

Ha forma cilindrica e pezzature che variano da 1 a 2 kg. La pasta, di colore giallo paglierino, è morbida e dolce se il formaggio è fresco, piccante e friabile se è stagionato. Il latte raccolto nella mungitura serale e in quella mattutina viene riunito e sottoposto a un trattamento termico alla temperatura di 68°C…

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *