Liguria
I SUOI VINI DOP

Vini della Liguria DOP

La storia della viticoltura in Liguria

Le prime tracce della coltivazione della vite in Liguria risalgono all’epoca romana, mentre l’asperità del territorio ne aveva impedito lo sviluppo nelle epoche precedenti. I vini liguri sono citati da Plinio il Vecchio, anche se comunque le prime coltivazioni sono probabilmente opera degli Etruschi, infatti le prime testimonianze sono relative al alla Riviera di Ponente, nell’odierno territorio di La Spezia e nelle Cinque Terre. L’affermazione commerciale di Genova e della Repubblica Marinara, ha dato poi notevole impulso anche alla viticoltura e alla produzione del vino.

I contatti con popoli e culture diverse hanno poi sicuramente contribuito ad arricchire la regione dal punto di vista ampelografico. Nel 1500 era noto il fatto che le uve della riviera ligure si distinguevano per la loro qualità e si trovano i primi riferimenti al vitigno Albarola. Risalgono all’inizio dell’800 i primi repertori delle varietà di uva e dei vini prodotti in Liguria, ne quali si nominano sia il  Vermentino che l’Albarola (a Genova conosciuta come Bianchetta).

Anche ai giorni nostri le condizioni ambientali e del territorio non consentono coltivazioni estese e per questo motivo la realtà vitivinicola della Liguria,  è costituita prevalentemente da cantine piccole e con produzioni in genere limitate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.