La pittura Rinascimentale a Firenze – Paolo Uccello

Pittura del Quattrocento – Paolo Uccello

Paolo di Dono nasce a Firenze nel 1397; dopo aver lavorato alla bottega del Ghiberti, si afferma come pittore e riceve importanti commissioni dai Medici (Pannelli della Battaglia di S. Romano); muore nel 1475.

Paolo Uccello, considerato fra i fondatori dell’arte rinascimentale, affronta il problema della prospettiva da un punto di vista rigorosamente geometrico: per lui la prospettiva non rappresenta tanto uno strumento per la descrizione del reale, quanto un metodo per interpretare la realtà in termini geometrici e matematici, riducendo tutti i corpi a forme geometriche astratte da costruire secondo le leggi prospettiche. Le sue visioni, pur con rigore geometrico, si fondono alle suggestioni fiabesche e al vivace cromatismo tipico dell’arte tardo gotica.

Opere principali di Paolo Uccello

La battaglia di San Romano (1456 ca. Uffizi, Londra, Louvre)

Disarcionamento di Bernardino della Carda,(1438) Tecnica mista su tavola Dimensioni 182×323 cm
Ubicazione Uffizi, Firenze
Niccolò da Tolentino alla testa dei fiorentini (1438) Tecnica mista su tavola – Dimensioni 180×316 cm
Ubicazione National Gallery, Londra
Intervento decisivo a fianco dei fiorentini di Michele Attendolo, (1438) Tecnica mista su tavola – Dimensioni 180×316 cm
Ubicazione Museo del Louvre, Parigi

Monumento equestre di Giovanni Acuto (1436) dipinto nel Duomo di Firenze

Affresco del diluvio nel lunettone di Santa Maria Novella (1477)

San Giorgio e il Drago (due dipinti a Londra e Parigi) e la Caccia Notturna (Oxford)

San Giorgio e il drago – 1460 circa – olio su tela – Dimensioni 57×73 cm
Ubicazione National Gallery, Londra
Paolo uccello, san giorgio e il drago, 1440 ca. Museé jacquemart-andré
Sailko, CC BY-SA 4.0 https://creativecommons.org/licenses/by-sa/4.0, via Wikimedia Commons
La Caccia Notturna – Paolo Uccello Oxford

Il Miracolo dell’Ostia profanata (1469, Urbino)

Miracolo dell’ostia profanata,1467-1468 – Tempera su tavola, cm 43 × 351
Urbino, Galleria Nazionale delle Marche

BOLOGNA e i suoi portici UNESCO

Unesco il bene seriale si compone di dodici parti componenti costituite da insiemi di portici e dai loro lotti edificati circostanti, ubicati nel Comune di Bologna dal XII secolo ad oggi. Questi insiemi di portici sono considerati i più rappresentativi tra i portici della città, che coprono un tratto totale di 62 km.

Leggi di +

Polittico dell’Agnello di Jan Van Eyck nella Cattedrale di San Bavone a Gand

Il Polittico dell’Agnello Mistico, o Polittico di Gand, è un’opera monumentale di Jan van Eyck (e del misterioso Hubert van Eyck), dipinta tra il 1426 e il 1432 per la cattedrale di San Bavone a Gand, dove si trova tutt’oggi. Si tratta di un polittico apribile composto da dodici pannelli di legno di quercia, otto dei quali sono dipinti anche sul lato posteriore, in maniera da essere visibili quando…

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.