La cucina dell’Orto
Risotto alla barbabietola rossa e robiola

IL NOSTRO ORTO: CAVOLO RAPA

Il risotto alla barbabietola rossa con robiola e aceto balsamico è un primo piatto vivace, originale ed equilibrato nei sapori e nelle consistenze. Il retrogusto dolciastro è controbilanciato dalla robiola e dall’aceto balsamico, che conferiscono al piatto freschezza e acidità. I cubetti di barbabietola al forno, infine, danno la giusta croccantezza.

– INGREDIENTI 2 pax

  • 160 g di riso arborio
  • 2 barbabietole rosse precotte
  • Acqua o brodo q/b
  • 1 scalogno piccolo
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • Robiola
  • Erbe per arrosti
  • Aceto Balsamico
  • Olio EVO
  • Sale e Pepe
Risotto alla barbabietola rossa

PREPARAZIONE

Sciacquate e asciugate bene le barbabietole, quindi tagliatene mezza a cubetti e mettetela in una teglia coperta da carta forno. Versate pochissimo olio, aggiustate di sale e di pepe, aggiungete delle erbe per arrosti tritate. Cuocete in forno statico a 200° per circa 15-20 minuti, finché non saranno più asciutte e croccanti. In una casseruola, fate soffriggere lo scalogno affettato finemente con l’olio.
2

Appena inizierà a dorarsi, versate il riso e fatelo tostare per qualche minuto. Versate il vino bianco e fatelo sfumare a fiamma alta, quindi abbassate e cuocete il risotto aggiungendo acqua o brodo poco alla volta. Unite la restante barbabietola e mezza, tritata o frullata (compreso il suo succo), quindi mescolate bene e continuate a cuocere finché il riso non sarà cotto ma al dente.

Impiattate un mestolo abbondante di risotto, quindi formate delle piccole quenelle di robiola (utilizzando due cucchiaini) e disponetele in cima al piatto. Aggiungete anche qualche cubetto di barbabietola al forno e poche gocce di aceto balsamico.

Fonte @Giallozafferano.it

Cucina casalinga
“Maionese fatta in casa”

Maionese fatta in casa in 3 minuti ! N.B. Tutti gli ingredienti devono essere alla stessa temperatura altrimenti non si amalgano Mettiamo tutti gli ingredienti all’interno di una boule. Mettiamo un uovo intero, aggiungiamo del sale e poi i 3 cucchiai di aceto. Aggiungete il succo di un quarto di limone, un poco di…

Leggi di +

Cucina tipica Ligure
BRANDACUJUN

Il Brandacujun, detto anche stoccafisso mantecato alla ligure, è un pitto tipico della “Rivëa de Punènte”, la regione geografica che comprende il tratto di costa posto nella parte occidentale della Liguria, noto nella sua totalità come Riviera ligure

Leggi di +

Cucina tipica calabrese
RAVIOLI CON LO STOCCO

In Calabria viene realizzata con questa tipologia di pasta, chiamata appunto “lagana” o “laganella” e molto simile a delle “tagliatelle”. Le versioni conosciute di questa preparazione sono “molteplici”. Molti la fanno col pomodoro, altri invece in bianco. Alcuni usano l’olio d’oliva al posto dello strutto oppure aggiungono pancetta e lardo per dare sapore al piatto.

Leggi di +

Passata di pomodoro

Lavate bene i pomodori, tagliateli grossolanamente a piccoli pezzi e fateli cuocere senza aggiungere altro in una grossa pentola di acciaio. Quando li vedete abbastanza spappolati, passateli nell’apposito strumento che separa la buccia dalla polpa. Rimettete di nuovo sul fuoco la polpa ottenuta e lasciatela addensare a fuoco basso avendo l’accortezza di mescolarla spesso con…

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.