Il cibo tra storia e geografia

Ogni civiltà, cultura e tradizione esiste in quanto situata in un dato luogo e in un dato periodo storico. Ma a sua volta essa non è qualcosa di statico, bensì il risultato di scambi commerciali, di incontri e scontri con altre culture. Tutto ciò contribuisce a renderla unica e irripetibile, ma allo stesso tempo a rinnovarsi in continuazione. E il cibo fa parte di questo processo.

Dalle infinite vicende che hanno portato, a volte anche casualmente, alla scoperta di zone del mondo prima sconosciute, sono giunte in Europa alcune particolarità agricole così care a noi italiani. Una di esse è certamente il pomodoro. Infatti, originario delle regioni tropicali e subtropicali del Cile, del Perù e dell’Ecuador, dopo la scoperta dell’America di Cristoforo Colombo giunge in Spagna e quindi a Napoli, che all’epoca era un possedimento spagnolo, poi a Genova e a Nizza e in tutta la Provenza.

Ma è solo nell’800 che, soprattutto nel Sud Italia, il pomodoro diventa il miglior “amico” della pasta e della pizza, e oggi, assieme ad altri prodotti come il caffè, il cioccolato, la mozzarella o il parmigiano, è un simbolo dello stile italiano in cucina nel mondo intero.

Un altro esempio è rappresentato dai fagioli. Anch’essi originari dell’America, vengono importati in Europa dopo i viaggi di Cristoforo Colombo, e in poco meno di un secolo diventano, insieme alle patate, uno dei piatti principali dell’alimentazione soprattutto delle classi meno abbienti

Fonte isprambiente.gov.it

Resilienza delle materie prime critiche: tracciare un percorso verso una maggiore sicurezza e sostenibilità

Nella sua proposta per il piano europeo di ripresa, la Commissione considera le materie prime critiche come uno dei settori in cui l’Europa deve essere più resiliente al fine di prepararsi a shock futuri e disporre di una maggiore autonomia strategica aperta. Tale obiettivo può essere raggiunto diversificando e rafforzando le catene di approvvigionamento globali,…

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.