FORMAZIONI ERBOSE ARIDE E STEPPICHE

L’Unione europea comprende tre grandi regioni steppiche, la prima nel nordest della Romania, la seconda nel cuore dell’Ungheria e la terza nella penisola iberica.

Seppur diverse per molti aspetti, tutte tre sono soggette a condizioni climatiche estreme caratterizzate da inverni freddi ed estati secche e calde. Ciò spiega la loro conformazione, aperta e talvolta piuttosto austera. In mancanza di alberi il paesaggio è dominato da ampie zone di erba del genere Stipa spp. e Festuca spp. e da altre piante resistenti alla siccità.

La mancanza di ripari naturali si ripercuote fortemente sul tipo di vita naturale presente.

In Ungheria e Romania, piccoli roditori come il citello comune Spermophilus citellus o il più raro citello pomellato Spermophilus suslicus sono onnipresenti, e si rifugiano in tane comuni scavate nelle profondità del soffice terreno. Questi, a loro volta, attirano predatori come la puzzola delle steppe Mustela eversmannii e il sacro Falco cherrug.

Le steppe ospitano anche un certo numero di uccelli tipici della steppa, dalla grande e imponente otarda Otis tarda e la gallina prataiola Tetrax tetrax al più discreto occhione Burhinus oedicnemus e alla grandule Pterocles alchata, che si confondono nel paesaggio grazie al piumaggio color camoscio.

In primavera i cieli si riempiono di un melodioso suono di migliaia di allodole e zigoli, come la calandra Melanocorypha
calandra.

FONTE @NATURA 2000 – Proteggere la biodiversità in Europa

Un SOS per la Natura

La biodiversità ha un valore economico significativo, che dovrebbe essere riconosciuto e contabilizzato a livello nazionale; è un problema di sicurezza nella misura in cui la perdita di le risorse naturali, soprattutto nei paesi poveri in via di sviluppo, possono portare al conflitto; è una questione etica, causa della perdita di biodiversità, ferisce le persone…

Leggi di +

Il gas Radon è una minaccia alla salute e alla sicurezza domestica. Va misurato in ogni edificio.

Le possibilità, di contrarre il cancro ai polmoni dipende principalmente da quanto il radon è presente nei luoghi in cui si vive, dal tempo trascorso negli edifici, dalla polvere e dall’uso dei caminetti e la quantità di legna, carbone o altri combustibili bruciati. Il radon può penetrare nelle abitazioni dal terreno attraverso le fondazioni, le…

Leggi di +

Origini e caratteristiche della Fauna Italiana

La fauna italiana è un mosaico frutto di diversi contributi, ma sicuramente il principale è rappresentato dalla componente continentale eurasiatica o Palearticache in Italia ha trovato a più riprese modo di affermarsi, soprattutto nelle fasi di clima più freddo e nei periodi in cui gli ambienti naturali dominanti del paese erano le foreste di latifoglie…

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *