Cuzzi di Roviano PAT Lazio

Prodotto Agroalimentare Tradizionale del LAZIO

Pasta fresca, lavorata a mano e dal caratteristico taglio tipo strozzapreti, tonnarello o alla chitarra. Le farine miscelate sono: grano tenero, grano duro, granturco (in quantità variabile), con aggiunta di acqua e uova intere.

METODO DI PRODUZIONE

L’impasto viene lavorato a mano (o con l’ausilio dell’impastatrice meccanica nel caso di grandi quantità) fino a raggiungere una consistenza compatta ed aspetto omogeneo. La pasta ottenuta viene lavorata con lo “stenderello” per formare delle strisce di circa 50 cm di lunghezza, 4-5 cm di larghezza e qualche millimetro di spessore. Si procede con il taglio tipo strozzapreti o tonnarello o alla chitarra.

CENNI STORICI

La cucina rovianese è sempre stata semplice, ma buona e sostanziosa. Mangiare bene e con sazietà era un desiderio dei contadini che, però, potevano soddisfarlo poche volte l’anno, in particolare durante le feste patronali, natalizie e pasquali. I Cuzzi di Roviano, invece, rappresentavano il piatto tipico della domenica e generalmente venivano preparati con aglio, olio extravergine di oliva, pomodoro, peperoncino e formaggio ovino prodotto dai contadini del posto. Dialettalmente detti “I cuzzi co jaju”. Il Comune di Roviano, dal 1995, organizza la Sagra dei Cuzzi a fine luglio.

Territorio di produzione

Roviano (ROMA)


Liquore di Genziana PAT

Liquore ottenuto mediante infusione enoalcolica (alcool con aggiunta di vino bianco) della radice essiccata della pianta di genziana (presente in commercio) ed altri aromi naturali: chiodi di garofano, cannella, ginepro etc.

Continua a leggere
Fragola di Terracina PAT Lazio

Il prodotto deriva dall’impiego di una varietà di origine francese “Favette”, introdotta nel territorio in esame circa 50 anni fa e ancora oggi presente, grazie alle favorevoli condizioni pedo-climatiche che le…

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *