Comune di SAN GIOVANNI GEMINI Agrigento Sicilia

  • Regione: Sicilia
  • Provincia: Agrigento (AG)
  • Zona: Italia Insulare
  • Popolazione Residente 2022: 7.604 (M 3.784, F 3.820)
  • Densità per Kmq: 304,8 Superficie: 26,30 Kmq
  • CAP 92020 Prefisso Telefonico 0922
  • Codice Istat: 084036 Codice Catastale: H914
  • Denominazione Abitanti: sangiovannesi
  • Santo Patrono: San Giovanni Battista Festa Patronale: 24 giugno

Origini del Nome

Il nome onora San Giovanni Evangelista. La specifica deriva dal latino gemini colles, ossia colli gemelli (contrapposti) riferendosi ai monti limitrofi al paese. Fino al 1879 il paese fu chiamato San Giovanni di Cammarota.

Storia

L’origine del territorio di San Giovanni Gemini risale al 1451, anno in cui Federico Abatellis, conte di Cammarata, ottenne dal re Ferdinando il privilegio di edificare (jus aedificandi) nei suoi feudi. Nel 1507 fu concessa la licentia populandi che i Conti esercitarono in un luogo pianeggiante vicino Cammarata, al di là del fiume Turibolo.

Circa le origini storiche di San Giovanni Gemini le ipotesi sono tre:

  1. Si parla di Cammaratesi non graditi ai Conti, che banditi da Cammarata, si siano stabiliti a San Giovanni Gemini. Il bando era una forma di domicilio coatto che si infliggeva per delitti non gravi oppure per allontanare persone non gradite alle autorità del luogo. A ciò si potrebbero collegare le vicende che coinvolsero il conte Abatellis nella congiura contro i fratelli Imperatore, conclusasi con la condanna a morte di Federico Abatellis, decapitato a Milazzo nel 1525. Quindi è possibile che qualche partigiano del Conte, per motivi politici sia stato bandito da Cammarata.
  2. Una spiegazione possibile circa le origini di San Giovanni Gemini viene riportata da Padre La Pilusa e riguarda la frana avvenuta circa nel 1537, anno in cui a causa di un terremoto, franò la collina dove sorgeva il castello di Cammarata. Il castello fu riparato ma le abitazioni sul ciglio della rupe crollarono, è quindi possibile che le famiglie, che subirono le perdite peggiori, abbiano ottenuto dal Conte il permesso di costruire sul piano di San Giovanni che si estendeva dall’attuale chiesa di San Giuvannuzzo al viale Dionisio Alessi.
  3. Un’altra ipotesi sulle origini di San Giovanni Gemini, a parere di Monsignor De Gregorio, ha origine da un presunto popolamento delle campagne con un incremento spontaneo delle popolazioni che hanno dato origine ad un borgo, prima, e a San Giovanni di Cammarata, poi. Nel 1587 Ercole Branciforte, conte di Cammarata, assegnò una piccola porzione di territorio al nuovo paese, e perciò da allora San Giovanni di Cammarata cominciò un’autonoma vita civile ed amministrativa, fino a che nel 1878 per volere di alcune nobili famiglie, il paese assunse l’attuale nome.

(Fonte Wikipedia)

– Comuni Confinanti

  • Cammarata

Chiese e altri edifici religiosi sangiovannesi

  • Chiesa del Carmelo
  • Chiesa di San Francesco
  • Chiesa di Santa Lucia
  • Chiesa di Sant’Anna
  • Chiesa Madre di San Giovanni (XVI-XVII secolo)

Eventi, Feste e Sagre Gesù Nazareno: (seconda domenica di giugno)

Comune di ALICE BEL COLLE Alessandria Piemonte

Il borgo fu possedimento dei conti di Acquesana fino al 1070, passò in parte sotto la dominazione dei marchesi di Occimiano che ne cedettero i diritti ad Alessandria, ed in parte ai Marchesi del Monferrato i quali però estesero nel 1278 il loro dominio sull’intero feudo. Con la morte di Giangiorgio Paleologo nel 1533, l’ultimo della dinastia monferrina, il paese divenne, grazie alla mediazione dell’imperatore Carlo V, possesso dei Gonzaga di Mantova. Nel 1708,…

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *