Cime di rapa PAT

Prodotto Agroalimentare Tradizionale della Puglia

Le cime di rapa sono una verdura molto conosciuta e consumata in Puglia, soprattutto durante la stagione invernale. Il loro sapore è delicato ma leggermente amarognolo, e tuttavia molto gradevole. Si raccolgono, come già detto, durante la stagione invernale, prima che giungano a fioritura. Vi è mai capitato, nel corso di una passeggiata in Puglia sul finire dell’inverno, di vedere immensi campi pieni di fiorellini gialli? Quelle sono le cime di rapa oramai “fiorite” e pertanto non più commestibili. Le cime di rapa si raccolgono e cucinano quando sono ancora verdi.

La cima di rapa è una specie di antica origine mediterranea, legata ad usanze alimentari ben radicate nell’Italia centro-meridionale, in particolarmodo in Puglia, che risulta la principale regione produttrice. L’importanza della cima di rapa nella regione, è tale da collocarla al sesto posto nella classifica degli ortaggi più coltivati. Negli ultimi decenni tuttavia ha attirato l’attenzione di un numero sempre maggiore di consumatori del Nord Italia.

In seguito all’ampia diffusione sul territorio pugliese ed alla selezione operata dagli agricoltori, si sono diffuse numerose popolazioni di cima di rapa caratterizzate da un’ampia variabilità, soprattutto in relazione al periodo di tempo che intercorre tra la semina e la comparsa dell’infiorescenza principale. Di conseguenza, tali popolazioni si differenziano soprattutto per la lunghezza del ciclo colturale e possono essere distinte in precoci, medie e tardive. Esse prendono il nome dalla località di coltivazione o dalla durata del ciclo colturale, dalla più probabile epoca di raccolta, dalle dimensioni dell’infiorescenza o dall’insieme di due o più caratteristiche

Conosciute altrove come “friarielli”, le cime di rapa sono le infiorescenze (non sbocciate) della pianta della rapa. Se, come detto, in Campania le chiamano friarielli, a Roma invece vengono riconosciute come broccoletti, e a Torino come rapini. In Puglia sono una vera e propria specialità

Le cime di rapa nella cucina pugliese

In Puglia le cime di rapa sono le protagoniste indiscusse di una ricetta buonissima e molto famosa, ovvero le orecchiette con le cime di rapa. Le cime di rapa sono buone anche stufate, ovvero lessate e poi ripassate in padella con olio, aglio e peperoncino. E ancora, le cime di rapa sono buonissime con la salsiccia, a formare un secondo piatto che piace molto a tutta la famiglia. Nei dintorni di Taranto le cime di rapa sono anche ingrediente principale della puccia, sempre insieme alla salsiccia. In molte pizzerie della Puglia vi capiterà di trovare anche pizze con le cime di rapa. Una vera bontà!

Territorio

Intera regione Puglia

Percoca di Loconia PAT

La percoca è una tipologia di frutto del pesco (Prunus persica (L.) Batsch). La peculiarità della percoca è quella di avere una buccia e una polpa di colore giallo intenso, tendente all‟arancione, e di possedere una polpa molto soda e compatta che si stacca difficilmente dal nocciolo.
La fragranza e la consistenza delle percoche sono…

Continua a leggere

Cuddhura PAT

Veniva preparato un tempo proprio per la “Quaresima” e non era possibile “usare dolcificanti” in questo periodo caratterizzato dal “digiuno”. Fare la cuddhura oggi come un tempo, rappresenta un momento di “letizia” che unisce le famiglie, che si riuniscono insieme per prepararle e regalarle alle persone care per festeggiare la pasqua in modo più gioioso…

Continua a leggere

Calzone pugliese PAT

Il calzone di cipolle alla pugliese è una ricette golosa e semplice, perfetta come piatto unico ma anche come antipasto. Tipica della zona di Bari, contrariamente a quanto possa lasciar intendere il nome, è una torta salata – e non un calzone vero e proprio a mezzaluna – che racchiude dentro un guscio di sfoglia all’olio un…

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.