Lombardia
PROVOLONE VALPADANA DOP

Il Provolone Valpadana si suddivide in “dolce” e “piccante”. Il procedimento di elaborazione è articolato nelle seguenti fasi: coagulazione, filatura, modellatura e stagionatura, la cui durata varia in base al peso finale. Il sapore del Provolone dolce è delicato, mentre quello del Provolone piccante è più intenso.

View More Lombardia
PROVOLONE VALPADANA DOP

PAT Regione LIGURIA

Ma la Liguria offre una gamma variegata di prodotti tipici, uno scrigno di sapori, ricette e tradizioni fortemente legate al suo territorio così particolare: un promontorio abbarbicato sul mare, i piedi nell’acqua con il passato da Repubblica marinara di Genova e le spalle in montagna verso il Piemonte, un braccio ad afferrare la Francia e l’altro teso in Lunigiana, tra Emilia Romagna e Toscana. E in mezzo uliveti e vigneti tra piccoli borghi caratteristici. Il risultato è un lungo elenco di Prodotti Agroalimentari Tradizionali che spaziano dalla salsa di noci all’aglio bianco di Vessalico all’olivo taggiasca alla farinata.

View More PAT Regione LIGURIA

Vini del Molise
TINTILIA DEL MOLISE DOP

Il Tintilia del Molise rosso (titolo alcolometrico volumico totale minimo 11,5% vol) è un vino dall’intensa colorazione rubino, venata da riflessi violacei; ha un odore caratteristico, che si rivela vinoso, intenso e gradevole; il sapore è secco, armonico e morbido. La variante Riserva (13% vol) si differenzia per l’aspetto granato e i riflessi aranciati; ha un odore caratteristico, intenso e speziato, che si abbina a un sapore secco, armonico e morbido. La tonalità del rosato (11,5% vol) può avere diversi gradi di intensità e si associa ad un odore fruttato così come il sapore, che risulta anche asciutto, fresco e armonico.

View More Vini del Molise
TINTILIA DEL MOLISE DOP

PAT Regione EMILIA ROMAGNA

E’ un classico: l’Emilia Romagna viene associata da tutti a prodotti tradizionali ricchi di sapore e alla buona tavola. Il Parmigiano Reggiano, il Prosciutto Crudo di Parma, il salame di Felino, la mortadella di Bologna, il culatello di Zibello, la piadina romagnola e il vino Lambrusco sono solo le più famose icone gastronomiche della regione.

View More PAT Regione EMILIA ROMAGNA

Anatra di corte padovana, anara PAT

La domesticazione dell’anatra sembra aver avuto origine in Asia, dove questo palmipede, soprattutto in Cina, veniva utilizzato nelle risaie per allontanare i numerosi insetti e per nutrirsi dei semi di erbe infestanti. Una vera e propria rivoluzione si ebbe, alla metà del XIX secolo, con l’introduzione delle razze asiatiche in Europa, molto più prolifi che rispetto alle razze indigene. L’allevamento di anatre in Italia era diffuso in tutta la pianura padana, in particolare nelle zone fluviali e lagunari e si basava su un tipo di allevamento semi-brado.

View More Anatra di corte padovana, anara PAT

Carne “fumada” di Siror PAT

Il girello estratto dalla coscia del manzo disossata, viene inserito in una rete alimentare, tipo quella dell’arrosto, viene cosparsa di i un composto di pepe, sale, alloro, ginepro e rosmarino ed eventuali spezie naturali, per una durata di circa 15 giorni. Il girello viene più volte girato nel composto, affinché la salatura sia omogenea per tutto il pezzo.

View More Carne “fumada” di Siror PAT

PAT Regione LAZIO

Il Lazio è un territorio ricco di tradizioni enogastronomiche. Senza dubbio le più conosciute sono quelle che gravitano attorno a Roma, per ovvi motivi, però lungo tutta la regione è possibile trovare prodotti tipici di eccellenza e di squisita bontà. Uno tra tutti l’olio extra vergine di oliva. La coltivazione dell’ulivo ha origini molto antiche nella zona, già decantate negli scritti di Catone, Orazio e Columella. Quattro le denominazioni della regione: Tuscia DOP, nel viterbese, un fruttato medio con note piccanti, il Sabina DOP, più dolce e vellutato, il Canino DOP, fruttato con un sapore deciso e intenso e il Colline Pontine DOP, nella provincia di Latina, fruttato e fresco.

View More PAT Regione LAZIO