Puglia
DAUNO DOP

Le caratteristiche dell’olio extravergine variano in base alla menzione geografica aggiuntiva. Il Tavoliere (ottenuto dalla varietà Provenzale in misura pari ad almeno l’80%) ha un colore che va dal verde al giallo ed un sapore fruttato; il Basso Tavoliere (ottenuto dalla varietà Coratina per almeno il 70%) ha un colore che va dal verde al giallo ed un odore fruttato con una sensazione leggera di piccante e amaro; il Gargano (ottenuto dalla varietà Ogliarola Garganica in misura non inferiore al 70%) ha un colore che va dal verde al giallo, un odore fruttato ed un retrogusto con sensazione di mandorlato; il Subappennino (ottenuto dalle varietà Ogliarola, Coratina e Rotondella in misura non inferiore al 70%) ha un colore giallo e un odore fruttato. Il livello di acidità massima è di 0,6 g per 100 g di olio.

View More Puglia
DAUNO DOP

Puglia
COLLINA DI BRINDISI DOP

L’olio extravergine Collina di Brindisi ha un colore dal verde al giallo e un sapore di fruttato, con una leggera percezione di amaro e piccante. Le modalità di oleificazione sono descritte dal disciplinare, che prevede le procedure di trasporto al frantoio, la temperatura per lavorare la pasta in gramolatori (28°C) e i termini di molitura entro le 48 ore successive dal conferimento delle olive al frantoio. Successivamente, l’olio nuovo è depositato in appositi recipienti di acciaio e vetro resina, senza detergenti.

View More Puglia
COLLINA DI BRINDISI DOP

Lombardia
GARDA DOP

Quando è immesso al consumo, l’olio extravergine Garda presenta un sapore fruttato con eventuale sensazione di piccante, amaro e dolce equilibrati ed un retrogusto tipico di mandorle. L’acidità dell’olio non è superiore a 0,5 grammi per 100 grammi di olio. Per ottenere questo risultato, le olive sono lavorate massimo 5 giorni dopo la raccolta, secondo le modalità stabilite nel disciplinare di produzione.

View More Lombardia
GARDA DOP

Veneto
GARDA DOP

Quando è immesso al consumo, l’olio extravergine Garda presenta un sapore fruttato con eventuale sensazione di piccante, amaro e dolce equilibrati ed un retrogusto tipico di mandorle. L’acidità dell’olio non è superiore a 0,5 grammi per 100 grammi di olio. Per ottenere questo risultato, le olive sono lavorate massimo 5 giorni dopo la raccolta, secondo le modalità stabilite nel disciplinare di produzione.

View More Veneto
GARDA DOP

Trentino Alto Adige
GARDA DOP

Quando è immesso al consumo, l’olio extravergine Garda presenta un sapore fruttato con eventuale sensazione di piccante, amaro e dolce equilibrati ed un retrogusto tipico di mandorle. L’acidità dell’olio non è superiore a 0,5 grammi per 100 grammi di olio. Per ottenere questo risultato, le olive sono lavorate massimo 5 giorni dopo la raccolta, secondo le modalità stabilite nel disciplinare di produzione.

View More Trentino Alto Adige
GARDA DOP

Lazio
SABINA DOP

Tutto il procedimento di frangitura è eseguito nel territorio geografico di coltivazione delle olive e la resa massima delle olive in olio non può superare il 25%. L’olio della Sabina si contraddistingue per il colore giallo-verde con sfumature oro ed un sapore fruttato, uniforme e aromatico. Gli oli più giovani sono caratterizzati da un retrogusto piccante. Infine, l’acidità massima totale espressa in acido oleico, non è superiore a 0,6 grammi per 100 grammi di olio.

View More Lazio
SABINA DOP

Lazio
TUSCIA DOP

Quando è immesso al consumo, l’olio presenta le seguenti caratteristiche: è colore verde smeraldo con riflessi dorati e ha un sapore fruttato con un retrogusto amaro e piccante. Il processo di frangitura avviene secondo una procedura consolidata che esalta le note distintive dell’olio. Dopo la selezione, la cernita e la pulitura dalle foglie, le olive sono lavate con acqua potabile a temperatura ambiente e la gramolatura avviene a una temperatura non superiore ai 30°C, per un tempo inferiore ai 60 minuti.

View More Lazio
TUSCIA DOP

Lazio
COLLINE PONTINE DOP

Per ottenere le caratteristiche per cui è famoso, l’olio è sottoposto ad una rigorosa modalità di estrazione. I frutti sono defogliati, lavati e sottoposti a gramolatura ad una temperatura massima di 35 °C per 50 minuti massimo. Il disciplinare vieta esplicitamente l’utilizzo di prodotti ad azione biochimica e del talco nel processo di estrazione. Infine, al termine del processo di trasformazione, la resa in olio non potrà superare il 27% del peso delle olive. Una volta immesso al consumo, l’olio Colline Pontine si contraddistingue per il suo odore delicato e fruttato unito al colore giallo tendente al verde. L’acidità massima è pari allo 0,6% per 100 g di olio.

View More Lazio
COLLINE PONTINE DOP