Carlentina, carosella, marzocca, pappola e risciola PAT

Prodotto Agroalimentare Tradizionale della Campania

Descrizione del prodotto

Carlentina, carosella, marzocca, pappola e risciola PAT

Nell’Avellinese, in particolare nella Comunità Montana Ufita e Alta Irpinia si coltivano diverse varietà di frumento tenero che, dopo la molitura vengono utilizzate per produrre il pane. Alcune di queste sono la carlentina, la carosella e la pappola, tutte varietà di frumento tenero a semina autunnale.

La carlentina  presenta una spiga aristata con culmo alto almeno un metro, così come la carosella la cui spiga, però, si differenzia da quella della carlentina in quanto completamente priva delle ariste.

La pappola, anch’essa costituita da un culmo alto almeno un metro e da una spiga aristata, presenta una particolarità: il suo culmo è particolarmente robusto e difficile al taglio. Alle varietà precedenti vanno aggiunte la marzocca e la risciola, entrambe adatte alla preparazione del pane.

La prima presenta la spiga aristata con un’altezza del culmo intorno al metro; la risciola presenta il culmo alto almeno un metro ed una spiga allungata di circa 10 centimetri che, a maturità, si presenta leggermente arcuata; le ariste hanno un caratteristico colore rossastro.

Caciotta di Capra dei Monti Lattari PAT

Ancora oggi le capre napoletane, seppure in via di estinzione, pascolano in stato semibrado per i monti Lattari cibandosi di cereali, producendo un latte pregiatissimo, con il quale si confeziona la caciotta ‘e zi’ Maria, o caciotta di capra dei Monti Lattari, un formaggio prodotto da generazioni nel piccolo comune di Pimonte.

Leggi di +

Bebè di Sorrento PAT

Il bebè di Sorrento prende il nome dalla sua forma, che ricorda un neonato in fasce ed è un gustoso formaggio di latte vaccino a pasta semi-cotta e filata, di colore molto chiaro

Leggi di +

Carlentina, carosella, marzocca, pappola e risciola PAT

Nell’Avellinese, in particolare nella Comunità Montana Ufita e Alta Irpinia si coltivano diverse varietà di frumento tenero che, dopo la molitura vengono utilizzate per produrre il pane. Alcune di queste sono la carlentina, la carosella e la pappola, tutte varietà di frumento tenero a semina autunnale. La carlentina presenta una spiga aristata con culmo…

Leggi di +

https://www.vivigreen.eu/blog/pat-regione-campania/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *