Biscotto di salsiccia di Sorano PAT Toscana

Prodotto Agroalimentare Tradizionale della Toscana (Grosseto)

Il biscotto di salsiccia di Sorano è un salume di forma tubolare di 3 cm di diametro e 50 cm di lunghezza legato alle due estremità a loro volta unite tra loro. Ha colore rossiccio e viene insaccato in budello naturale.Il profumo intenso è quello tipico della salsiccia prodotta nella zona.

dav

Per la realizzazione del biscotto di salsiccia si impiegano quattro tagli di carne: rifilatura di coscio, pancetta, rifilatura di collo, rifilatura di spalla.La carne viene macinata a grana media, condita con sale, latte in polvere scremato, pepe, acido L-ascorbico, potassio nitrato e quindi inserita per due minuti nella macchina impastatrice per ottenere il necessario livello di amalgama; viene infine insaccata in budelli.

Tradizionalità

Per la preparazione del biscotto di salsiccia di Sorano vengono impiegati esclusivamente maiali allevati nella zona di produzione.

Produzione

A Sorano sono solo due i laboratori che producono questa specialità.La quantità media prodotta in un anno è di 180 quintali, una quantità limitata a causa della scarsità di materie prime, di locali e attrezzature adeguate. La vendita del prodotto avviene in zona, direttamente a privati in azienda, nella regione, tramite negozi della piccola e grande distribuzione e in parte nel resto d’Italia attraverso grossisti e distributori non locali. All’interno della fortezza di Sorano, ogni anno, intorno alla metà di aprile, si svolge la manifestazione Maremma Doc.

Territorio di produzione

Comune di Sorano, provincia di Grosseto.

Roventino o migliaccio PAT Toscana

Il roventino ha forma rotonda e schiacciata (tipo omelette), colore scuro e sapore dolce. Viene prodotto friggendo sangue di maiale insieme a farina e aromi. Ha consistenza croccante e si trova in pezzature di circa 100 grammi. Prelevato il sangue suino, si procede alla preparazione dell’impasto con l’aggiunta di farina e di aromi. Si frigge…

Continua a leggere

Pollo del Valdarno PAT Toscana

Il pollo del Valdarno ha livrea bianca con cresta semplice, eretta nel gallo e ripiegata nella gallina, bargigli molto sviluppati di colore rosso sangue, orecchioni bianco crema, becco, tarsi e pelle gialli. I maschi impennano molto tardi (a 40-50 giorni risultano ancora nudi omerali, collo, pettorali, ventrali e coda), elemento questo che può servire a…

Continua a leggere

Olio di Olivastra scarlinese PAT Toscana

La coltivazione dell’olivastra scarlinese segue metodi tradizionali sia per quanto riguarda le lavorazioni del terreno che per la difesa fitosanitaria. La raccolta è manuale. L’olio si produce da ottobre a dicembre, con rese generalmente modeste per un basso rapporto polpa/nocciolo dell’oliva.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *