Agaricus abruptibulbus

Agarico dal bulbo piatto

CARATTERISTICHE

Cappello: inizialmente campanulato e ovoidale, in seguito aperto e leggermente umbonato; di colore biancastro con sfumature gialle e con diametro tra 8 e 12 cm.

Lamelle: fitte, di colore inizialmente pallido, che vira poi al grigiastro fino al purpureo-nerastro.

Gambo: 10-12 cm x 1-2 cm; longilineo e cilindrico; la base è larga con bulbo marginato; anello a gonnellino, pieghettato. Bianco, talvolta rosa in cima, in vecchiaia nerastro.

Carne: morbida, nivea, ingiallisce allo sfregamento oppure al taglio, in qualsiasi sua parte, emanando piacevoli e delicati sentori di anice.

HABITAT

Nasce nei boschi di conifere, in esemplari singoli oppure in piccoli gruppi, e lo si osserva spuntare tipicamente dalle lettiere di aghi è presente a partire dall’estate e fino all’autunno avanzato.

COMMESTIBILITÀ*

Commestibile; è un fungo molto apprezzato per l’otttimo sapore dalle note dolciastre.

*Nessun testo o immagine divulgativo può sostituire l’esperienza e competenza di un esperto micologo.

Dopo qualsiasi raccolta di funghi, è imperativo rivolgersi all’Ispettorato Micologico della ASL di zona per far esaminare quanto raccolto e accettarne la commestibilità.

L’uso che il lettore di questo post farà delle informazioni qui sopra scritte e di natura strettamente personale e l’editore non si assume la responsabilità dei danni, delle lesioni o delle conseguenze avverse che potrebbero ingenerarsi da una applicazione non corretta o impropria delle informazioni indicate in questo post articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.