Villa Faraggiana Albissola Marina SV

Edificata nella prima metà del XVIII secolo su commissione del nobile genovese Gerolamo Durazzo, Villa Faraggiana costituisce un cospicuo esempio settecentesco di dimora signorile ligure di villeggiatura. La Villa rimase di proprietà Durazzo fino al 1821, anno in cui fu venduta da Marcello Durazzo ai nobili liguri Faraggiana che si trasferiranno a Novara intorno alla metà dell’Ottocento.

View More Villa Faraggiana Albissola Marina SV

Vini della Toscana
SAN TORPÈ DOP

Nel vino Bianco (11% vol.) la colorazione è paglierina, con diversi gradi di intensità; l’odore è caratteristico, vinoso e vivace e si abbina ad un sapore secco, delicato e armonico. Il Rosato (11% vol.), invece, si presenta con aspetto che varia dal rosa tenue al cerasuolo e rilascia un odore vinoso e delicato, impreziosito da note fruttate; il sapore è secco, fresco e armonico. Estremamente piacevole la tonalità del Vin Santo (16% vol.), che spazia dal dorato all’ambrato intenso, associata ad un odore etereo, intenso, aromatico e caratteristico e a un sapore dal secco al dolce, caldo, armonico, vellutato e con retrogusto tipico. Le varianti monovitigno presentano ulteriori peculiarità, dovute al vitigno di provenienza, che sono puntualmente descritte nel disciplinare.

View More Vini della Toscana
SAN TORPÈ DOP

Alatri città dei Ciclopi
Frosinone LAZIO

La città di Alatri sorge su una collina bigemina nel cuore della Ciociaria, alle pendici dei Monti Ernici che costituiscono il confine naturale del Lazio con l’ Abruzzo.Il vasto territorio alatrense, pianeggiante a sud e montuoso o collinoso per la parte restante, comprende anche l’Isola Amministrativa di Pratelle, compresa tra il comune di Collepardo e quello abruzzese di Morino, dove si registra l’altitudine massima di 2.064 m. slm (monte Passeggio); da qui degrada fino al minimo di 175 m della piana di Tecchiena, comprendendo nella sua estensione gran parte del bacino del fiume Cosa, affluente del Sacco che scorre ad est del centro cittadino in direzione nord-sud.Secondo la Carta Geologica d’Italia redatta dal Servizio Geologico d’Italia il territorio alatrense è composto in gran parte da suoli di “calcari granulari bianco-giallastri con grosse rudiste caratteristiche del Senoniano”:inoltre, alcune zone sono formate da calcari giallastri forse appartenenti al Miocene Inferiore ed arenarie argillose o calcarifere e talora gessifere.

View More Alatri città dei Ciclopi
Frosinone LAZIO

Vini della Toscana
CANDIA DEI COLLI APUANI DOP

I vini bianchi della denominazione Candia dei Colli Apuani risultano estremamente equilibrati, con un modesto tenore di acidità e un colore giallo paglierino che può avere diverse gradazioni di intensità. Il sapore e il profumo restituiscono note tipiche del Vermentino, come il leggero retrogusto amarognolo. Il Vermentino nero e la Barsaglina, invece, appaiono vini lievi ma dal colore deciso e dalla buona struttura. la concentrazione di frutta è notevole e rilasciano un sentore di sottobosco, cuoio, cannella e speziato. Per tutte le tipologie, il titolo alcolometrico si attesta all’11,5% vol., fatta eccezione per il Vin Santo (16,50% vol.) e per il bianco vendemmia tardiva (14,5% vol.).

View More Vini della Toscana
CANDIA DEI COLLI APUANI DOP

Villa Garibaldi a Caprera Sassari(SS)

Giuseppe Garibaldi si stabilì a Caprera in un periodo particolarmente difficile, dopo la morte di Anita, la caduta della Repubblica romana, l’abbandono dei figli, e trovò in quest’ambiente l’atmosfera ideale per gli ultimi ventisei anni della sua vita. Il complesso è situato in un ambiente particolarmente suggestivo per la vicinanza al mare, con la roccia granitica affiorante e la tipica vegetazione mediterranea. La casa è semplice: bianca, in muratura, con il tetto a terrazza, simile a parecchie delle abitazioni che egli ebbe occasione di vedere nei lunghi anni passati a Montevideo e negli altri luoghi in cui combatté per la libertà dei popoli sudamericani. Garibaldi cominciò a costruirla nel 1856, pochi mesi dopo il suo arrivo a Caprera.

View More Villa Garibaldi a Caprera Sassari(SS)

Villa Saraceno Bettanin detta “delle Trombe”

Lungo la vecchia strada che dalla Riviera Berica porta a Vò sui colli Euganei, al crocevia di Finale, sorge questo complesso di edifici da cui la famiglia Saraceno controllava le sue estese campagne. La grande corte cinta da un muro è delimitata a nord-ovest dalla villa padronale, a est da alcuni rustici e da una barchessa e a ovest da un piccolo edificio con una porta ad arco verso la campagna, sormontato da una colombara. Il corpo padronale, sviluppato su due livelli, poggia su uno zoccolo strombato concluso da un toro molto pronunciato.

View More Villa Saraceno Bettanin detta “delle Trombe”

Vini della Toscana
VERNACCIA DI SAN GIMIGNANO DOP

Entrambe le varianti di Vernaccia di San Gimignano hanno un colore giallo paglierino impreziosito da riflessi dorati, che si fanno più intensi con l’invecchiamento. Il profumo è caratterizzato da aromi delicati e fini, con iniziali note fruttate che l’affinamento può trasformare in note minerali. Il gusto è asciutto e armonico, sapido e a volte arricchito da un retrogusto di mandorla. Il titolo alcolometrico minimo è di 11,50% vol. per la menzione Riserva 12,50% vol.

View More Vini della Toscana
VERNACCIA DI SAN GIMIGNANO DOP

Vini della Toscana
ROSSO DELLA VAL DI CORNIA / VAL DI CORNIA ROSSO DOP

In entrambe le sue varianti, il Val di Cornia Rosso si presenta come un vino che esprime un ottimo equilibrio, caratterizzato da un’intensa e brillante tonalità rosso rubino, tendente al granato. Ha un odore vinoso, delicato ed elegante che ricorda la frutta rossa e si accompagna ad un sapore di buon corpo, giustamente tannico, asciutto, vellutato e armonico, talvolta impreziosito da sentori di legno. Il titolo alcolometrico è di 12,50% vol, che sale a 13,00% vol. nella Riserva.

View More Vini della Toscana
ROSSO DELLA VAL DI CORNIA / VAL DI CORNIA ROSSO DOP

Vini della Toscana
SUVERETO DOP

Il vino Suvereto rosso si presenta di un brillante rosso rubino, tendente al granato. Ha un odore vinoso e delicato e un sapore asciutto e di buon corpo, vellutato e armonico, impreziosito da un eventuale sentore di legno. La variante Sangiovese ha caratteristiche simili, con una maggiore intensità della colorazione rubino e un profumo dal carattere più fine. Un intenso rosso rubino è anche la tonalità del Suvereto Merlot e del Suvereto Cabernet Sauvignon. Entrambe queste tipologie hanno un odore caratteristico e delicato (più elegante quello del Cabernet) e un sapore asciutto, armonico e di corpo. Per tutte le tipologie, il titolo alcolometrico minimo è di 12,50% vol. e 13,00% vol. per le menzioni Riserva.sapore asciutto e di buon corpo, vellutato e armonico, impreziosito da un eventuale sentore di legno. La variante Sangiovese ha caratteristiche simili, con una maggiore intensità della colorazione rubino e un profumo dal carattere più fine. Un intenso rosso rubino è anche la tonalità del Suvereto Merlot e del Suvereto Cabernet Sauvignon. Entrambe queste tipologie hanno un odore caratteristico e delicato (più elegante quello del Cabernet) e un sapore asciutto, armonico e di corpo. Per tutte le tipologie, il titolo alcolometrico minimo è di 12,50% vol. e 13,00% vol. per le menzioni Riserva.

View More Vini della Toscana
SUVERETO DOP

La ricerca e scavo del tartufo in Italia, saperi e pratiche tradizionali
IHC Unesco

La ricerca e lo scavo del tartufo in Italia costituisce un corpo di conoscenze e pratiche trasmesse in forma orale da secoli. Oggi rimane molto importante nella vita rurale di intere comunità della penisola italiana. I tartufai, o tartufai, vivono generalmente nelle zone rurali e nei piccoli villaggi.

View More La ricerca e scavo del tartufo in Italia, saperi e pratiche tradizionali
IHC Unesco